Vai al contenuto principale
Logo di Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS)

SUISS - Struttura Didattica Speciale in Scienze strategiche

Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS)

Logo di Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche (SUISS)
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Profili professionali

Laurea in Scienze Strategiche e della sicurezza

Nell'attuale situazione globale il settore della difesa e della sicurezza vede una trasformazione profonda sia nelle istituzioni militari sia in numerosi segmenti del mondo civile (istituzioni governative, organizzazioni internazionali e nazionali non governative, aziende operanti nei settori della sicurezza), che richiedono sempre più spesso un incontro ed una cooperazione tra funzioni propriamente militari e competenze civili.

Il Corso di Laurea in Scienze Strategiche e della Sicurezza (insieme al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Strategiche) si rivolge proprio a questo ampio campo di intervento proponendosi di sviluppare conoscenze e abilità per professionalità nuove o rinnovate, capaci di rispondere alle complesse problematiche indicate.

Esso fornisce infatti competenze diversificate (ma integrate) negli ambiti disciplinari:

  • giuridico
  • economico-sociale
  • tecnico-scientifico
  • storico-politologico
  • socio-antropologico

insieme ad abilità operative atte a facilitare attività congiunte militari e civili o in coordinamento con quelle condotte da unità militari.

Il primo biennio del Corso di Laurea fornisce competenze di base nelle aree sopra indicate, il terzo anno completa la formazione di profili orientati ad operare:

  • in contesti istituzionali nazionali e internazionali con qualificazioni politologico-organizzative
  • in contesti aziendali nazionali e internazionali con qualificazioni tecnico-logistiche ed economicogestionali.

Tali profili sono rafforzati da periodi di tirocinio presso enti militari, istituzioni ed enti territoriali ed economici e da una mirata e selezionata attenzione dedicata a scambi Erasmus e tirocini curriculari all’estero, che completano l’approfondita competenza linguistica in inglese più una seconda lingua europea o extraeuropea (oltre l’italiano o eventuale altra lingua madre).

Funzione in un contesto di lavoro:
Il mercato del lavoro di riferimento è quello fornito dalle grandi organizzazioni nazionali ed internazionali, governative e non governative, nell'ambito delle attività di cooperazione per la sicurezza, la pace e lo sviluppo, fino agli enti locali delegati alla difesa del territorio. Si aggiunge, per il settore privato, l'ambito dell'organizzazione e della pianificazione, dalla logistica alla sicurezza. Quindi: addetti alla gestione dell'organizzazione e della sicurezza in settori pubblici e privati; figure della pubblica amministrazione nei settori internazionali o della sicurezza, della difesa del territorio o del patrimonio; figure di ONG e OING.

Competenze associate alla funzione:
Capacità di organizzazione e di sostegno alla pianificazione; capacità di comunicazione delle proprie conoscenze e acquisizioni e di interazione cooperativa. Capacità di inquadrare le implicazioni giuridiche, economiche e sociali delle questioni affrontate e di dialogare con istituzioni e organizzazioni nazionali e internazionali, sia pubbliche che private.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati:

  • Addetti alla gestione dell’organizzazione e della sicurezza in settori pubblici e privati;
  • Figure della pubblica amministrazione nei settori internazionalizzati della difesa e della sicurezza, della difesa del territorio e del patrimonio e della tutela dei diritti umani; e attività che li pongano a contatto diretto con strutture e organizzazioni chiamate ad operare nei settori della difesa e della sicurezza;
  • Figure con responsabilità iniziali di middle management in ONG e OING, con diverse funzioni o mansioni, connesse all'organizzazione, alla sicurezza, al rapporto con le istituzioni, con particolare riferimento a quelle militari, in generale con funzioni di supporto alla dirigenza.

Il Corso di Laurea in Scienze Strategiche e della Sicurezza trova pieno completamento e approfondimento di tali profili professionali nella Laurea Magistrale in Scienze Strategiche, che ne amplia e perfeziona gli ambiti professionali specifici fornendo inoltre i requisiti per l’accesso ad un ampio numero di lauree magistrali di
tipo politologico-internazionalistico, giuridico ed economico-gestionale.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT):

1. Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali - (3.3.1.1.1)
2. Tecnici dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi - (3.3.1.5.0)
3. Tecnici dei servizi di sicurezza privati e professioni assimilate - (3.4.5.4.0)

 

Corso di Laurea magistrale in Scienze Strategiche

Funzione in un contesto di lavoro:
Funzionari e dirigenti addetti alla gestione dell'organizzazione e della sicurezza in settori pubblici e privati; funzionari della pubblica amministrazione nei settori internazionali o della sicurezza, della difesa del territorio o del patrimonio; figure di ONG e OING; responsabili per il management e la logistica nelle aziende private. Infine, analisti e ricercatori presso think tank e istituti di ricerca.

Competenze associate alla funzione:
Capacità di inquadrare i problemi in un contesto più ampio di comprensione sulla base di modelli rigorosi di analisi e di una qualificata base informativa; capacità di comunicare in maniera qualificata associando alle conoscenze linguistiche competenze relazionali; valorizzazione del lavoro di gruppo e capacità di organizzazione in strutture operative complesse; capacità di leadership e di gestione delle decisioni in contesti di emergenza; approccio informato e capacità di assimilazione e adattamento all'innovazione tecnologica; consapevole gestione delle relazioni interculturali sul piano linguistico, simbolico e valoriale; capacità di orientamento nell'orizzonte delle istituzioni internazionali; capacità di mettere a fuoco le implicazioni giuridiche dei problemi da affrontare; capacità di analisi, progettazione e sviluppo tenendo conto anche di diversificati approcci metodologici ai problemi.

Sbocchi occupazionali:
Il mercato del lavoro di riferimento è quello fornito dalle grandi organizzazioni nazionali ed internazionali, governative e non governative, nell'ambito delle attività di cooperazione per la sicurezza, la pace e lo sviluppo, fino agli enti locali delegati alla difesa del territorio. Si aggiunge, per il settore privato, lambito dell'organizzazione e della pianificazione, dalla logistica alla sicurezza.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT):

1. Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione - (2.5.1.1.1)
2. Specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione - (2.5.1.1.2)
3. Specialisti in pubblica sicurezza - (2.5.1.1.3)
4. Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private - (2.5.1.2.0)
5. Specialisti nell'acquisizione di beni e servizi - (2.5.1.5.1)
6. Specialisti nella commercializzazione di beni e servizi (escluso il settore ICT) - (2.5.1.5.2)
7. Esperti nello studio, nella gestione e nel controllo dei fenomeni sociali - (2.5.3.2.1)
8. Specialisti in scienza politica - (2.5.3.4.3)

 

Corso di Laurea magistrale in Scienze Strategiche e Militari

Funzione in un contesto di lavoro:
Incarichi di comando, pianificazione e coordinamento a livelli crescenti di complessità e responsabilità, prima a livello di minori unità e successivamente di Reggimento, Brigata e Divisione, fino ai massimi vertici di Forza Armata e di Difesa, a livello nazionale e internazionale.

Competenze associate alla funzione:
Competenze storico-politologiche, giuridiche, sociologiche ed economiche, gestionali e di leadership, tecnico-professionali nei vari settori scientifici e tecnologici (matematica applicata, statistica, ingegneristica e informatica).

Sbocchi occupazionali:
Ufficiale nelle varie armi e corpi dell'Esercito Italiano ed in tutti i gradi gerarchici previsti dal suo ordinamento.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT):

1. Ufficiali delle forze armate - (9.1.1.1.0)

 

Ultimo aggiornamento: 27/05/2020 09:16